Un purificatore d’aria, perché averne uno?

Cos’è il purificatore d’aria?

Forse la prima cosa da sapere…

Si tratta di uno strumento, un elettrodomestico, che è in grado di trasformare l’aria che respiriamo da non pura a pura. Il purificatore d’aria è diventato un oggetto molto ricercato oggi soprattutto per chi cerca sicurezza nei propri ambienti e, se prima il problema era limitato a trovare una soluzione al polline, alla polvere ed ai batteri, oggi la situazione si è allargata a problemi più importanti e che possono compromettere letteralmente la nostra vita come i virus.

Le sostanze volatili che ci circondano sono normalmente controllate dagli anticorpi dell’organismo umano. A volte però non basta e servono degli strumenti che possano aiutare a combattere contro gli organismi volatili che hanno la caratteristica di essere invisibili. Il purificatore d’aria assolve a questa funzione con o senza filtri. I purificatori d’aria di ultima generazione sono più efficaci in quanto risolvono più brillantemente il problema.

Tanto è vero che si possono incontrare tre grandi categorie di purificatori d’aria.

Tre categorie di purificatori d’aria

Elettrodomestici per il trattamento dell’aria che respiri: valuta tu

  • meccanici (agiscono con filtri)
  • con agenti chimici/elettrostatici
  • alta tecnologia con lampade UVC – al fotoplasma

Sono tutti elettrodomestici che possiamo trovare sul mercato. In realtà la versione più recente è legata alla ricerca e allo sviluppo dell’uso del fotoplasma. Una combinazione di lampade UVC che provocano una reazione in grado di disgregare gli organismi volatili e, modificandone la composizione, sono in grado di vanificare l’effetto nocivo per la salute dell’uomo.

I purificatori d’aria al fotoplasma: una nuova era.

Il punto: come funziona un purificatore d’aria al fotoplasma
e la doppia onda delle lampade UVC.

Si tratta, in sostanza, dell’inizio di una nuova era. Spesso il ricambio d’aria nei locali è un problema.

Non possiamo pensare di aprire la finestra nel centro di una metropoli inquinata per ottenere il ricambio dell’aria all’interno di una stanza. Comprometteremmo lo stato già alterato della qualità complessiva dell’aria di quell’ambiente.

Tantomeno, non possiamo pensare di spalancare i battenti della finestra in piena campagna per non avviare sprechi energetici in pieno inverno.

Arieggiare gli ambienti però è necessario per cui la soluzione più attuale è trattare l’aria dal punto di vista della sua purezza. Quindi togliere gli elementi che provocano il problema è la soluzione, ed oggi si possono compiere facilmente azioni di:

  1. combattere virus: le lampade UVC a doppia onda che generano il fotoplasma sono in grado di eliminare in meno di un secondo i CoronaVirus!, per esempio
  2. eliminare batteri che sono spesso fonti di allergie e problemi di salute
  3. controllare odori in ambienti come cucine e luoghi in cui si vuole favorire un equilibrio anche nell’accoglienza degli ospiti

I vantaggi di avere un purificatore d’aria al fotoplasma?

È facile avere una risposta sulla ragione di avere un purificatore d’aria, infatti qui trovi dei punti fondamentali sui quali riflettere:

  1. Un purificatore d’aria con lampada UVC in grado di generare fotoplasma distrugge virus, batteri. Questo concetto comprende l’annientamento dei Coronavirus in meno di 1 secondo! I test lo dimostrano.
  2. Avere un purificatore d’aria al fotoplasma con lampada a doppia lunghezza d’onda in ambienti domestici, negli uffici, o in luoghi raccolti, significa abbattere al 99,99% batteri, germi. Durante le stagioni invernali si combattono in modo semplice mali stagionali come influenze, raffreddori e contagi che normalmente vengono agevolati tra i componenti della stessa famiglia.
  3. Le allergie primaverili che si presentano con i pollini durante l’arrivo delle belle stagioni sono motivo di notevoli disagi per chi ne soffre. Non più starnuti, occhi lacrimanti o fastidi simili. Ecco anche come usare un purificatore d’aria che agisce col fotoplasma.
  4. Avere un purificatore di aria in casa o nei propri ambienti domestici fa in modo che tutti, negli interni, respirino aria sana e pulita. Ci sono statistiche da enti internazionali come EPA (U.S. Environmental Protection Agency) in cui si rileva che l’aria in ambienti domestici sia da 2 a 5 volte più compromessa di quella esterna e, in certi contesti difficili, si arriva a 100 volte. Se si pensa ad un elettrodomestico come funziona un purificatore d’aria, si trova facilmente una buona soluzione per non compromettere la propria salute.
  5. La normale produzione di germi, batteri e odori di animali in casa crea anche fastidi di allergie o di odori. Ecco perché avere un purificatore d’aria che agisce in modo continuo permetterebbe di non considerare più l’effetto degli animali nell’aria che respiriamo un problema.
  6. Depurare l’aria dai cattivi odori non solo ti leva dall’imbarazzo di ospitare gente in casa con la certezza di accogliere le persone in un ambiente accogliente. Qui hai la certezza che sostanze volatili da fritture e tostature siano eliminate per avere un ambiente confortevole sotto tutti i punti di vista.
  7. Igiene e pulizia. Semplicemente un modo per tenere lindo il proprio ambiente. Un purificatore d’aria normalmente assolve a questo compito, con il fotoplasma il plus è impagabile dal punto di vista della pulizia.

Manutenzione ridotta al minimo.

Contrariamente a tutti purificatori generici che agiscono con filtri più o meno attivi, i purificatori d’aria con lampada UVC hanno la caratteristica di non aver bisogno di manutenzione. L’elettrodomestico, una volta attivato, avvia la sua funzionalità per tutta la giornata 24 ore. Considerando questa caratteristica ha il solo bisogno della sostituzione della lampada UVC.

La sostituzione deve avvenire con la stessa lampada e il rifiuto è da considerare come una comune lampada al neon. Quindi finisce nel ciclo dei rifiuti domestici.

Il rumore

I modelli più avanzati di purificatori d’aria con lampade UVC non provocano nessun rumore. Sono silenziosissimi e questa caratteristica diventa ancora più incisiva rispetto a qualsiasi altro generico depuratore in quanto il suo impiego può essere effettuato presso studi e locali in cui il silenzio diventa indispensabile. Per come funziona un purificatore d’aria si può capire la sua vastità di applicazioni.

Gli esempio del suo ideale impiego sono:

  • luoghi di culto
  • studi professionali
  • studi di registrazione audio e simili.

Purificatori d’aria: prezzi e conclusioni

Non esiste un prezzo per la salute, non esiste un prezzo la comodità eppure un elettrodomestico come un purificatore d’aria che funziona con il fotoplasma ha un valore economico assolutamente paragonabile a qualsiasi elettrodomestico a lui simile. L’apporto del know how tecnologico e l’abbattimento dei costi di produzione dei giorni d’oggi rende abbordabile e sensato anche sotto questo punto di vista avere uno strumento come un purificatore d’aria con lampada UVC che genera fotoplasma.